Immergiti nel Processo Produttivo

Tra tecnologici macchinari e lavorazioni manuali, il procedimento di Ferrari Cav. Bruno non è mutato, solo evoluto, preservando l’approccio artigianale.
Un ambiente lontano da freddi meccanismi industriali, ma un tempio in cui rivive la maestria di Bruno Ferrari.
Ecco come prende vita la rinomata Coppa Ferrari, l’autentica Coppa emiliana.

Controllo qualità
e preparazione della carne

All’arrivo dei tagli di carne, i nostri operatori controllano la consistenza e le caratteristiche delle pezzature, selezionando solo quelli con alto standard qualitativo.
Una volta rifilate, con il termometro monitorano la temperatura della carne, è essenziale che arrivi a 5 gradi per venir salata, per questo viene stabilizzata in frigo tutta la notte.

Preparazione della concia,
massaggio e salagione a mano

In questa fase si sprigiona tutto il nostro valore aggiunto: l’esperienza. Il mix di sale e spezie è la stessa ricetta segreta di Bruno Ferrari, una concia macinata a mano i cui ingredienti provengono da oltre quarant’anni dal medesimo fidato fornitore. Saliamo ancora a mano, per due volte senza zangolatura, accarezzando con cura la carne per far assorbire in profondità il sale. Ingredienti sani senza aromi e meticolosa dedizione anche ai dettagli, questo ci differenzia. Carni ben equilibrate e spezie dai profumi inebrianti: questa fase è cruciale per conferire alla Coppa Ferrari Cav. Bruno un sapore unico. 

Preparazione della concia,
massaggio e salagione a mano

In questa fase si sprigiona tutto il nostro valore aggiunto: l’esperienza. Il mix di sale e spezie è la stessa ricetta segreta di Bruno Ferrari, una concia macinata a mano i cui ingredienti provengono da oltre quarant’anni dal medesimo fidato fornitore. Saliamo ancora a mano, per due volte senza zangolatura, accarezzando con cura la carne per far assorbire in profondità il sale. Ingredienti sani senza aromi e meticolosa dedizione anche ai dettagli, questo ci differenzia. Carni ben equilibrate e spezie dai profumi inebrianti: questa fase è cruciale per conferire alla Coppa Ferrari Cav. Bruno un sapore unico. 

Insaccatura,
legatura e cucitura a mano

Successivamente la pezzatura viene inserita in una pleura di maiale cucita e trattata con aceto, affinché questo rivestimento tenga morbida la coppa. La pleura di maiale non ha odore o sapore, a differenza del budello, ampiamente diffuso in questo settore. Inoltre, abbiamo scelto di non utilizzare membrane sintetiche, riteniamo che la tradizione e la qualità risieda anche in questi piccoli dettagli. Dopo aver legato il pezzo con l’ausilio di un macchinario, i nostri collaboratori cuciscono ancora a mano la Coppa, utilizzando lo spago con premura ed esperienza.

Asciugatura e stagionatura

I nostri prodotti vengono lasciati riposare nelle celle fino al raggiungimento di una consistenza equilibrata, ossia ben compatta, ma non dura. Una volta, persa tutta l’acqua nelle celle, inizia l’asciugatura in reparti in cui è presente un software per monitorare andamenti, tempistiche e grafici per appurare umidità e temperature nelle sale. Alternare le fasi di asciugatura e umidità attraverso marce e soste regolabili è essenziale per asciugare le coppe al punto giusto e conferire il nostro sapore ineguagliabile. I parametri impostati nel computer, che vengono sempre controllati per garantire il corretto funzionamento dell’impianto, sono frutto di anni di esperienza, ricerca e analisi. La stagionatura delle coppe può variare da quattro mesi a un anno.

Asciugatura e stagionatura

I nostri prodotti vengono lasciati riposare nelle celle fino al raggiungimento di una consistenza equilibrata, ossia ben compatta, ma non dura. Una volta, persa tutta l’acqua nelle celle, inizia l’asciugatura in reparti in cui è presente un software per monitorare andamenti, tempistiche e grafici per appurare umidità e temperature nelle sale. Alternare le fasi di asciugatura e umidità attraverso marce e soste regolabili è essenziale per asciugare le coppe al punto giusto e conferire il nostro sapore ineguagliabile. I parametri impostati nel computer, che vengono sempre controllati per garantire il corretto funzionamento dell’impianto, sono frutto di anni di esperienza, ricerca e analisi. La stagionatura delle coppe può variare da quattro mesi a un anno.

Etichettatura e spedizione

Si completa il cammino della carne in salumificio, inizia il viaggio in Italia delle nostre coppe.
Ferrari Cav. Bruno spedisce i prodotti anche per conto terzi, oltre a rifornire importanti catene di ristoranti, GDO e privati cittadini.
Rispondiamo con piacere ad ogni esigenza del Cliente, consegnando anche prodotti senza pelle e sottovuoto.